Masha e l’orso Rai yoyo

masha-E-L-ORSO-CARTONI-ANIMATI

È una ragazzina irrequieta che si caccia in situazioni divertenti ed è testarda. Veste un abitino tradizionale russo color fucsia. Vive in una casa ai margini del bosco, vicino alla ferrovia. Un sentiero oltre la linea ferroviaria conduce alla casa dell’orso, lei va spesso a trovarlo. È entusiasta di ogni scoperta e di ogni novità, ma con la sua intraprendenza e la sua vivacità combina spesso dei guai. Ma non lo fa con malanimo, se se ne rende conto o se l’orso talvolta la la rimprovera cerca di rimediare, a volte con risultati al di sopra delle aspettative. Nonostante si approfitti spesso del suo carattere bonario imponendogli i suoi capricci, è molto affezionata all’orso.Talvolta chiamato “Misha” è l’altro protagonista: è stato un orso da circo, amante della pace e del comfort che con Masha ha conosciuto l’esaurimento nervoso; ma senza di lei era molto annoiato. Ha andatura bipede e molti atteggiamenti antropomorfi, sa leggere e scrivere ma non parla. Si esprime con ruggiti da orso, in tonalità diverse, parla con Masha soprattutto coi gesti. Risulta ben comprensibile e le sue espressioni comunicano lo stato d’animo. Ama pescare, curare l’orto ed il giardino, guardare il calcio in TV. Mostra diverse abilità: pittura, musica e molta manualità. Inoltre sa fare numeri da artista circense: giocoleria e prestidigitazione, a volte magia vera e propria grazie ad un baule contenente oggetti da prestigiatore, ma che sembrano funzionare veramente. Vive in una casa ricavata da un albero, con molte testimonianze della sua vita circense: foto, manifesti e trofei. Tiene molto alle sue coppe e le sue medaglie e lo infastidisce che Masha le tocchi. Ama il miele, nel suo giardino sono presenti molte arnie, che a volte cadono con effetto domino. È molto affezionato alla bambina, sebbene cerchi spesso di evitarla o tenerla impegnata per avere un po’ di tranquillità. Nei confronti di Masha è una figura quasi paterna, si prende cura di lei e ne sopporta i capricci con rassegnazione: nonostante spesso ne sia esasperato tiene i suoi digrigni per sé. Qualche volta però la ammonisce col dito e la manda in castigo in un angolo.

fonti: wiky