Lalabel

Lalabel-cartoni-animati

Lalabel è una ragazza di dieci anni che possiede una bacchetta magica e una valigia “della magia buona” con oggetti magici. Ha un gatto di nome Bila come mascotte. Lalabel cade nel mondo degli esseri umani mentre insegue Biscus, un mago malvagio, che aveva rubato la valigia “della magia cattiva”.

Durante il suo soggiorno nel mondo degli esseri umani, Lalabel vive con i Tachibana (una coppia di anziani che diventano i suoi nonni adottivi) e ha Teko (nipote legittima dei Tachibana, unica a conoscere il segreto di Lalabel dopo i nonni) e Toko come sue amiche. Lalabel frequenta la scuola, ma al tempo stesso deve fermare le azioni cattive di Biscus (che ha trovato nell’umano Hokiba un complice e assistente; quest’ultimo è uno spilungone in giacca e cravatta, con una foglia costantemente in testa e che spesso gli rimane quando Biscus lo trasforma in vari animali per punirlo dei suoi tradimenti), il cui unico intento è quello di guadagnare soldi anche per vie illegali pur di rimpinzarsi di tagliatelle. Lalabel scrive nel suo diario tutte le sue esperienze sulla Terra con l’aggiunta di un proverbio a mo’ di conclusione, citato dal nonno al termine della giornata. Normalmente per fare le sue magie, Lalabel si serve di una bacchetta magica a forma di paletta con impressa una stellina (che è chiusa nel suo medaglione rimpicciolita, ma assume dimensioni maggiori quando questa viene tirata fuori) e dicendo la formula magica “ballalalula”, mentre Biscus, pronunciando la sua formula magica “alì”, può far magia con il suo cappello cilindro, il suo bastone magico da passeggio e anche i suoi lunghi baffi (li userà per animare una pallina da tennis nella puntata “vietata la magia al tennis” oppure per chiudere la porta mentre Hokiba tenta di rubargli la valigia nella puntata “Okiba cane senza padrone”). Nell’ultima puntata, Biscus esaurisce le sue scorte magiche e quindi tenta di rubare la valigia magica a Lalabel, ma i due si combattono a vicenda aizzandosi contro dei pupazzi di neve animati dalla magia, esaurendo completamente i poteri sovrannaturali e diventano due esseri umani, mentre Hokiba, che era stato trasformato in pipistrello, ridiventa umano perché con l’esaurimento della magia esauriscono anche gli effetti di quest’ultima. Biscus, divenuto un comune essere umano, promette di diventare una persona per bene e fa la pace con Lalabel.